Di Sibi il 2 giugno 2015 0 Commenti

Un altro week-end complicato per Stefano Comini a Salisburgo.

Il giovane ticinese si mostra molto determinato sono a partire dalle qualifiche.
La pole position gli viene strappata all’ultimo giro da Gleason e Morbidelli, facendogli così guadagnare una terza posizione in griglia di partenza. A rendere più difficile il tutto, oltre alle note migliori prestazioni delle vetture Honda, la radio di Stefano non ha funzionato, ed il rientro in pit lane a pochi minuti dalla fine del turno, ne compromette la prestazione.

GARA 1
Allo spegnersi dei semafori di gara 1, Comini interpreta un’ottima partenza, scattando in seconda posizione e difendendola per tutto il corso della gara. Secondo gradino del podio per lui.
Gara solo apparentemente lineare: Stefano ha dovuto lottare con problemi legati ai calcoli della benzina. Gli ultimi quattro giri di gara sono stati gestiti al limite, senza avere carburante a disposizione.

GARA 2
Griglia invertita come da regolamento per la partenza di gara 2. Uno start anticipato, purtroppo fa si che Comini debba scontare un drive through (al terzo giro).
Risultato non completamente compromesso x Stefano, che riesce a transitare ottavo sotto la bandiera a scacchi. Sfortunatamente dopo questo week-end rimane ancora secondo nella classifica del campionato.

Un po’ di pausa meritata per i piloti prima di spostarsi in Russia per la trasferta a Sochi il 21 giugno prossimo.
Futuro ancora incerto x Comini, che a causa di problemi di budget, non sa quante gare di campionato riuscirà ancora ad affrontare. È “caccia aperta” agli sponsors!!!!
Per ulteriori informazioni:
Comini25@gmail.com

 

 

 

Sibilla Squizzato

Categorie: Archivio, Curiosità, Gare, News
  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube