Di admin il 17 marzo 2012 0 Commenti

E’ il ticinese Stefano Comini il nome nuovo che la squadra di Paolo Ansaloni
farà scendere in pista nella imminente stagione della Clio Cup Italia.
La Composit Motorsport ha raggiunto l’accordo con Comini, campione in carica dell’Euro
Cup Megane by Renault, al culmine di una serie di sessioni di test tenute sui
tracciati di Mugello, Imola, Franciacorta e Misano. In tutte le sessioni di
prove Stefano Comini si è mostrato a suo agio con la Clio RS2.0 ed ha
instaurato una collaborazione ottima con tutti i componenti della Composit
Motorsport ed con i nuovi compagni di squadra.
Comini ha già lavorato a fondo con Paolo Ansaloni in questo primo scorcio di stagione, avendo testato la sua
nuova vettura ad Imola, Franciacorta e Misano, risultando in tutte le uscite
molto competitivo.
NOTA SU STEFANO COMINI – Stefano Comini è nato a Lugano nel 1990, vive a
Melide, vanta ottimi trascorsi kartistici ed ha debuttato in monoposto nel 2006
con la Formula Monza.
Dal 2007 è iniziata la lunga, e positiva, militanza del neo pilota Composit,
nei trofei Renault. Comini ha corso nella Formula Renault 2.0 nei campionati
italiano e svizzero, nel 2008 e 2009.
Nel 2010 è avvenuto il passaggio alle ruote coperte, sempre nell’ambito dei
trofei Renault, con la Mégane e contemporaneamente ha disputato alcune
importanti gare con
Aston Martin Vantage GT4, quali la 24 ore di Dubai.
Nel 2011 Comini ha migliorato il terzo posto conquistato l’anno precedente,
dominato l’Eurocup Mégane Trophy con una sequenza di 11 vittorie e 12 pole
position, distruggendo tutti i record della categoria!
Paolo Ansaloni – Team Owner Composit Motorsport
“Sin dal primo test Stefano ha dimostrato di essere veloce, entusiasta e desideroso di
fare bene. Qualità fondamentali per competere in un campionato difficile quale
è la Clio Cup Italia; così ho cercato immediatamente di legarlo a noi.
Non dimentichiamo che Comini ha vinto l’Euro Mégane Trophy, un campionato
difficile, come lo sono tutti i campionati Renault, quindi non svelo niente di
nuovo dicendo che ha delle ottime qualità. Un’altra cosa che mi ha colpito in
lui è l’entusiasmo e la voglia di correre, per me è una marcia in più che ha
per poter fare un buon lavoro.
Sono convinto che potremo fare molto bene ed assieme all’altro nuovo giovane che abbiamo,
Federico Gioia, faremo vedere quanto è valido un campionato come la Clio Cup
per i piloti giovani che vogliono mettersi in mostra e percorrere la strada del
professionismo.
Comini e Gioia non sono i soli giovani che schiereremo. Ho avanzate trattative con un
altro pilota promettente, che viene dalle monoposto, che ufficializzeremo a
breve.”
Stefano Comini – Pilota Clio Cup Italia Composit
Motorsport
“La decisione
di correre nella Clio Cup dopo aver vinto l’Euro Mégane non è stata facile, ma
sono felice di aver preso questa decisione, è un anno di crisi!
Io e Paolo (Ansaloni) ci mettiamo in gioco, io ho vinto la Mégane e la Composit  è il team di riferimento della categoria.
Tutti si aspettano che si vinca il campionato, ma non sarà una cosa scontata e
dovremo lavorare molto.
Ci tengo però a precisare che il mio obbiettivo durante questa stagione sarà di ritornare a
livelli internazionali e fare qualche apparizione in campionati mondiali. Sono
in trattative per disputare diverse gare nella GT3 WORLD e nella PORSCHE
Supercup. ”
In cosa ti è sembrata diversa la Clio rispetto alla Mègane?

“La Clio ha il servo freno, la trazione
anteriore…. È molto simile ad una vettura stradale, ma portarla al limite è molto
difficile, si lavora sul decimo. Su questo stiamo lavorando molto con Paolo,
vogliamo arrivare già in una buona condizione alla prima gara di Monza e non
sarà facile.
Per guidare la Clio ho snaturato il mio stile di guida. Ho sempre corso con
vetture a trazione posteriore, molto rigide e con del carico aerodinamico. La
Clio non ha queste caratteristiche, richiede una frenata soft ed in più le
gomme devono essere trattate con una certa delicatezza.

Io sono
tendenzialmente aggressivo nella guida, quindi dovrò contenermi un po’ per
rendere al meglio. Questo è uno degli aspetti su cui stiamo lavorando con Paolo
e tutta la squadra.”
Il team che impressione ti ha fatto?
“Ottima. Ho trovato da subito persone valide che lavorano bene, in particolare Paolo mi ha
mostrato subito che voleva fare il campionato con me. Questo mi è piaciuto
molto, ho una grandissima passione, le corse sono tutto per me e vedere in un
team manager, come Paolo, entusiasmo e tantissima voglia di vincere mi ha dato
una grande carica.

Inoltre ho trovato in Cristian Ricciarini un valido tutor. Cristian ha molta
esperienza con la Clio e si è messo a disposizione per farmi capire subito e
bene la vettura. Quando al Mugello, con la sua stessa vettura, nello stesso
momento, ho segnato tempi identici ai suoi,
è stato contento di questo ed io ho capito che ero competitivo.
Questo spirito di squadra aiuta certamente a crescere ed è indispensabile per
vincere.”

Come vedi questa stagione nella Clio Cup Italia?
“Non sottovaluto affatto il campionato, fare bene sarà difficile e richiederà molto
impegno da parte di tutti. Come ho detto una delle cose che mi è piaciuta di
Paolo Ansaloni è la voglia di vincere che ha. Questa voglia la trasmette a
tutto il team e mi piace!
Correre nella Clio Cup significa restare nell’orbita Renault ed è una cosa che volevo. Sono
oramai cinque anni che corro nei campionati Renault e li reputo tra i migliori
in circolazione.”
Quali sono le tue caratteristiche come pilota.
“Sono tendenzialmente aggressivo e versatile. Solitamente tendo ad incamerare e
catalogare l’esperienza che mi sono fatto con un certo tipo di vettura e quando
devo provare qualcosa di simile, un’auto che non conosco, attingo a questo
archivio di esperienza e mi adatto. Questo mio approccio funziona e mi rende
versatile ad ogni vettura ed alle diverse situazioni di pista.”

Categorie: Curiosità, Gare, News, slide
  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube