Di Sibi il 23 maggio 2016 0 Commenti

 

Girando per il paddock si sente parlare di lui, e lo si vede circondato da amici, sempre con il sorriso. Lo chiamano “il Vichingo”. Personalità eccentrica ed il piede destro sempre in azione sul gas!

Il week-end di Imola porta grandi soddisfazioni per Stefano Comini, una vera e propria festa!

E’ stato un round particolarmente intenso (interamente concentrato nella giornata di domenica), ma gestito alla perfezione dal giovane portacolori di Leopard.

I due turni di libere sono consecutivi. Nella prima sessione chiude con il nono tempo, nella seconda sessione migliora, chiudendo quarto (1’53,763).

A ridosso delle libere, lo attendono qualifica 1 e qualifica 2.

In entrambe registra il quarto tempo. La griglia di gara 1 sarà la seguente: Morbidelli, Oriola, Kajaja, Comini.

Nella meravigliosa cornice imolese, le temperature sono elevate, la partenza di gara 1 è prevista per le 14:15.

Un buono start permette a Stefano di portarsi subito in seconda posizione, all’attacco del leader della gara, Morbidelli. Lo stesso si vedrà costretto al ritiro nel corso del quinto giro, permettendo a Comini di agguantare la prima posizione, regalando una fantastica vittoria a pubblico e tifosi.

Una gara comunque ricchissima di battaglie, colpi di sena e contatti, che vede anche l’ingresso della safety-car tra il sesto ed il settimo giro.

I festeggiamenti sono rimandati, è necessario concentrarsi per l’imminente gara 2.

Per la procedura di griglia invertita Stefano parte dalla sesta casella.

Partenza buona, raggiunge la quinta piazza. Il sorpasso del compagno Vernay ed il buon lavoro di squadra gli permettono di transitare terzo sotto a bandiera a scacchi, aggiudicandosi un altro meritato podio.

E’ il momento di festeggiare: si brinda ai due fantastici risultati imolesi ed al secondo posto nella classifica provvisoria.

Un week-end di soddisfazioni importanti e punti importanti.

Stefano non è stato l’unico rossocrociato presente ad Imola. E’ sceso in pista anche Alain Menu (pluricampione WTCC-BTCC), meno fortunato visto che, partendo dalle retrovie, è stato coinvolto in alcuni contatti già durante le qualifiche e in gara 1 ha tamponato la vettura di Morbidelli poco dopo che quest’ultimo ha rallentato la sua Honda in seguito ad un problema al servosterzo.

C’è poco tempo per rilassarsi, Stefano è già impegnato per un test a Magny Cours, in vista della gara al  Salzburgring (4-5 giugno). Un grande in bocca al lupo!

 

 

 

Sibilla Squizzato

Categorie: Archivio, Curiosità, Gare, News
  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube