Di admin il 19 aprile 2011 0 Commenti

Strabiliante inizio per Stefano Comini, il quale, in occasione della prima gara stagionale del campionato europeo Megane Trophy a Motorland Aragon, ( Spagna ) ha portato a casa un bottino di tutto rispetto: miglior tempo nelle prove libere, poleposition per entrambe le gare e due incredibili vittorie.

Mattatore incontrastato in entrambe le gare, ha saputo gestire con astuzia ed esperienza ogni minima manovra, anche quando, durante la seconda gara, si è visto infliggere una penalità di 10 secondi per un „Jump Start“ del tutto contestabile.

Stefano ha saputo mantenere il sangue freddo e dopo aver imposto un ritmo di gara a dir poco innavicinabile, con delle serie di giri veloci ed un pitstop senza sbavature, è riuscito a portare a casa una vittoria che sembrava ormai impossibile.

Con un distacco dal suo compagno di squadra, Niccolo Nalio, di ben 10 secondi e 118 millesimi ed una penalità di 10 secondi, Comini ha vinto per un soffio pari a 118 millesimi.

Stefano Comini:

È stato un weekend a dir poco perfetto!
Non avrei mai immaginato di potere iniziare la nuova stagione in questo modo.
Ero consapevole delle nostre potenzialià, ma devo ammettere che il lavoro svolto da tutta la squadra durante l’inverno e durante questi due giorni è stato impeccabile.

Una doppietta non mi capitava dal 2007, durante l’appuntamento di Misano, nella Formula Monza 1.6.

Sono sensazioni forti, che ti segnano, e lasciano un ricordo indelebile.

La seconda gara é stata molto impegnativa, soprattutto a livello psicologico; il recupero di 10 secondi in 30 minuti di gara, ha richiesto grande concentrazione e non ha lasciato spazio al minimo errore!

Ho dovuto scoprire le mie carte e dare il 100% delle mie potenzialità, imponendomi un ritmo di gara elevato!

Ho segnato piu volte il record della pista durante l’arco della gara durante la quale sono rimasto sempre costante.

L’ultimo giro è stato da „panico“, dovevo recuperare 7 decimi!

Tagliato il traguardo ho dovuto aspettare 20 interminabili secondi prima di ricevere la comunicazione dal muretto box sull’esito della gara…

Sapere di aver vinto è stata una soddisfazione incredibile, per soli 118 millesimi di secondo, dopo 40 minudi di gara!!!

È stato bello festeggiare sul podio con il mio compagno di squadra Niccolò, con il quale ho un ottimo rapporto, quasi fraterno.

Ora sono primo in campionato con 14 punti di vantaggio su Nalio.

Speriamo continui così, ma come mi ripete sempre il mio Team Manager, Jerry Canevisio: „I campionati si vincono nei momenti di difficoltà“…. Speriamo non ci siano, ma ormai si sa, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo.“

Categorie: Gare, News
  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube